3 Febbraio 1921

Il Corpo Bandistico "G. Verdi" diretto dall'egregio Maestro Sig. Umberto Zampieri, dalle ore 15.00 alle ore 17.00 svolge il seguente programma:

Marcia;

Sinfonia;

Verdi Traviata, Preludio;

 Cavalleria Rusticana, Intermezzo;

Trovatore, Fantasia;

Marcia.


1925

Il Maestro Umberto Zampieri lascia la direzione del Corpo Bandistico; gli subentrerà il Maestro Angelo Milano

 


PERIODO 1922 - 1933

La prima guerra mondiale causò inevitabilmente la crisi di molti dei corpi bandistici. Quello di Erbè ne fu coinvolto e la sua attività risultò piuttosto ridotta. Riscontri documentari di questa si hanno soprattutto dalle redazioni dei giornali: l'Arenal'Adigeil Lavorola Guida Provinciale e l'Archivio di Stato.

Nonostante le molte difficoltà la Società Bandistica di Erbè continuò a suonare sia pure in forma ridotta nelle feste patriottiche e religiose; a Santa Cecilia e a Capodanno sia nel Paese che nelle località vicine; in queste due ultime feste si raccoglievano delle offerte che venivano versate nella cassa sociale.

 


GLI ALTRI CONCERTI IN PROGRAMMA ERANO:

28 Settembre 1925

Concerto per la sagra del paese,

15 Gennaio 1926

Concerto a Isola della Scala. Sulla “Guida Provinciale” (D. 491 pag. 460) viene citata la Banda “G. Verdi” di Erbè.

1933

Dall’Archivio di Stato: Concerto della Società Filarmonica di Salizzole assieme al Corpo Bandistico “G. Verdi”, in occasione dell’arrivo ad Erbè del nuovo parroco, don Michele Moretto.

23 Settembre 1933

Concerto a Cremona per il grande raduno cicloturistico. In quell’occasione il Corpo Bandistico venne premiato con una grande coppa.